• Prato e Pistoia
  • +(39) 335.84.50.122

Disturbi del Comportamento Alimentare: i 10 segnali più comuni

Disturbi alimentari

I Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) sono caratterizzati da una persistente alterazione delle modalità di alimentazione. Spesso sono associati a comportamenti che determinano un alterato consumo o assorbimento di cibo e danneggiano significativamente la salute fisica e psicosociale. Si parla, infatti, di una psicopatologia condivisa in tutti i DCA.

 

Alimentazione

Ne fanno parte:

  • Anoressia nervosa,
  • Bulimia nervosa, 
  • Disturbo da Beinge-eating,
  • Disturbo della nutrizione o dell’alimentazione con o senza specificazione,
  • Disturbo evitante/restrittivo dell’assunzione di cibo.

Può essere difficile individuare i primi sintomi e frequentemente chi ne è affetto tende a nascondere i comportamenti della malattia. È necessario che i genitori/familiari siano informati e consapevoli di quando pensieri, comportamenti e scelte alimentari dei loro figli, stanno diventando pericolosi. Va sottolineato che la diagnosi specifica per disturbi del comportamento alimentare deve sempre essere affidata ai curanti e agli specialisti.

 

ciambelle

 

Disturbi del Comportamento Alimentare: campanelli d’allarme.

  1. Restrizione calorica/alimentare: eliminazione completa di certi alimenti, conta delle calorie, passaggio a una dieta ricca di fibre e vegetariana (senza specifici motivi), ecc…;
  2.  Rituali sospetti: tendenza a separare le varie pietanze nel piatto, a tagliarle in piccoli pezzi e a mangiare molto lentamente;
  3. Chiusura relazionale e depressione;
  4. Perdita di controllo sul cibo: tipica di chi soffre di bulimia binge-eating;
  5. Fretta post-pasto: quasi sicuramente per dirigersi verso il bagno;
  6. Ossessione per il proprio aspetto;
  7. Eccessiva attività fisica;
  8. Predisposizione a mentire;
  9. Sintomi fisici: perdita di peso, amenorrea (mancanza del ciclo regolarmente), fatica a concentrarsi con possibili ricadute sulle prestazioni scolastiche, tendenza sempre più a isolarsi da amici e parenti, occhi rossi, calli sulle mani, dentatura più chiara, ecc…
  10. Uso improprio di diuretici e lassativi.

 

Contattare uno specialista. 

Quando vengono individuati alcuni dei sintomi sopra citati è consigliato contattare uno specialista per comprendere le alterazioni alimentari e avviare una terapia adeguata per ristabilire una corretta nutrizione.

 

Dott.ssa Serena Puggelli   

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">HTML</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*